mercoledì 27 aprile 2016

Sequestratemi la Carta di Credito #1

Heilà fanciulli e fanciulle, eccomi di nuovo tra i comuni mortali. Questa volta per lanciare una nuova rubrica, che altro non è che una frase che ripeto tra le 34 e le 45678 volte all'anno: "Sequestratemi la carta di credito!", perché dire "chiudete Amazon" sarebbe ridicolo, perché ci sono gli store online, bookdepository, book outlet, e 567 altri siti dove potrei alimentare la mia dipendenza, senza aggiungere che sulla via per l'università che faccio tutte le mattine ci sono ben 2 librerie. Una Feltrinelli a 3 piani ed un Mega Mondadori. Come farsi del male ogni giorno. Una storia scritta e pubblicata da me. Letta da nessuno. Ma passiamo ai fatti, cos'è questa rubrica? Una roba molto facile, dato che è ideata da me. Qui raccoglierò le novità in uscita nel nostro belpaese (e non), e la mia voglia di andare a svaligiare un supermercato con reparto libreria.

L'Amore arriva sempre al momento sbagliato, di Brittany C. Cherry. Di cui ho già letto "The Air He Breathes" e che mi aveva fatto scappare 5 o 6 lacrimuccie. Quindi manco a dirlo l'arrivo in Italia di un suo romanzo, pubblicato con un titolo ed una cover migliori di quelli originali (""Loving Mr. Daniels", cover QUI) è una GRAAANDE incentivo a spendere 9,90 € (anche perché l'ebook costa  € quindi a sto punto conviene prendere il cartaceo). Prezzo non esagerato per una nuovissima edizione. Trama? Eccovi accontentati, direttamente dal sito della Newton
Ashlyn Jennings è una studentessa modello. Ama follemente leggere, soprattutto i drammi di Shakespeare, dentro i quali, spesso, cerca risposte alle domande che la vita le pone. E adesso di punti interrogativi ne ha molti, dato che ha appena perso sua sorella gemella e, come se non fosse abbastanza, sua madre è caduta in una grave depressione. Ashlyn deve andare a vivere con suo padre e la sua nuova famiglia nel Wisconsin. La devasta anche solo l’idea di trascorrere l’ultimo anno di scuola lontana dai compagni di classe, ma non può che fare le valigie. In viaggio verso la sua nuova casa incontra per caso Daniel Daniels, un uomo distrutto. Lui ha subìto due grandi perdite nella sua vita e sta cercando di rimettersi in sesto. Pensa a tutto meno che a trovare l’amore, ma l’incontro con Ashlyn è qualcosa che va oltre le semplici leggi della chimica. Entrambi cercano di dimenticare quello che hanno provato quel giorno, finché non si “scontrano” a scuola, dove essere allieva e professore non facilita affatto le cose…

The Dressmaker di Rosalie Ham. Lo so, la versione originale è del 2000, sono passati ben 16 anni, ma avevo solo 4 anni all'epoca e la cover non era una fighissima Kate Winslet vestita di rosso che starebbe benissimo sulla mia bella mensola bianca in camera. Quindi per me è una nuova uscita punto. Aggiungiamoci che MUOIO dal desiderio di vedere il film, ma sono il tipo di persona che se sa che esiste il libro DEVE leggerlo prima di vederlo, (motivo per cui ritardo sempre la visione di Game Of Thrones), quindi Mondadori, e mondo intero, gimmmeeee the book. Trama?. Eccalà.
Dungatar è una cittadina di provincia come tante altre, tranne che per un dettaglio: le donne di Dungatar si vestono come modelle di Parigi. Un giorno in città arriva la bella ed esotica Tilly, ritornata a casa dall'Europa per assistere la madre malata. Da vent'anni Tilly se n'è andata e sulla sua repentina partenza è calato un velo di disapprovazione e silenzio. Ora ha fatto ritorno, guardata con malizia e sospetto dagli abitanti molto perbene che vedono nella sua eccentricità estrosa una minaccia. Ma Tilly possiede un talento: è una stilista sorprendente. Con cautela nelle case iniziano a circolare voci sui meravigliosi abiti che confeziona e tra gli ammiratori c'è perfino il capo della polizia, lui stesso sarto provetto. Tilly inizia così a guadagnarsi vestito dopo vestito la fiducia della città e tutto sembra mettersi al meglio. Ma dal passato un segreto è pronto a riaffiorare, e proprio quando Tilly si innamora le cose cominciano ad andare terribilmente male...

E se siete curiosi di vedere il film, eccovi il trailer (se notate c'è anche quel caro figlioulo di Liam Hemsworth).

Nessun commento:

Posta un commento